Moda maschile: la mia idea di abbigliamento uomo tra casual e abiti sartoriali

Steinbock--uomo

La moda maschile dovrebbe avere dettami più rigidi secondo me. Io sono per l’uomo senza tanti fronzoli e soprattutto senza scollature e pantaloni corti alle caviglie. Esiste una differenza tra la moda maschile e quella femminile e sono del’opinione che probabilmente una donna può pescare nel guardaroba maschile ma l’uomo non dovrebbe mai fare altrettanto in quello femminile. Un maglione a V è bellissimo se indossato con una camicia o un leggero dolcevita, risulta a mio avviso un pochino più ostico se mostra il petto ( che per me è tutt’altro che virile). Continuo a pensare che la fantasia sia la più grande arma di seduzione possibile eppure le ultime passerelle maschili ci stanno proponendo un uomo sempre meno macho tra pellicce e capi che lasciano scoperte parti del corpo che dovrebbero essere assolutamente off limits. E’ svilente vedere come la “moda da passerella” trasformi l’uomo in oggetto, classica prerogativa femminile. Così mentre la moda femminile prende spunto dall’emancipazione della donna e dalle sue volontà quella maschile pare essere in un vortice senza fine. Salvo poi trovare proposte di brand e siti che fanno dell’eleganza maschile classica il proprio biglietto da visita. Un uomo è ben vestito quando indossa qualcosa che lo esalta e ne mette in evidenza il fascino. Su Blackpier l’ abito su misura è quello che per me significa saper vestire e soprattutto ascoltare il proprio corpo. Si riconosce una camicia fatta sulla propria figura perchè ha la peculiarità di far sembrare il corpo della persona molto più armonico anche con qualche chilo in più.

Moda maschile: classico vs estremo

Cosa mi piace vedere calcare sulle passerelle? Mi piacciono gli uomini vestiti da uomini, con i pantaloni che che non sembrino leggings, con le giacche lunghe abbastanza da non sembrare i nostri coprispalle. Mi piace un eleganza che può anche essere dettata dai colori ma non per questo deve essere appariscente, elegante non è per forza giacca e cravatta ma anche un look più casual che sia ispirato però all’uomo e non alla donna. Blackpier ha la filosofia di mettere al centro del proprio lavoro proprio l’uomo con le sue caratteristiche, proponendogli un guardaroba dove la sua fisicità assume un ruolo centrale.

Moda maschile: il dettaglio fashion

Gli abiti sartoriali sono l’eccellenza e averne uno nel proprio armadio rende l’uomo sicuro di sè proprio perchè fatto su misura su di lui accogliendo e ascoltando le sue esigenze. La moda dovrebbe ascoltare l’uomo che vive passando intere giornate fuori casa, che ha bisogno di abiti che siano comodi e in cui il fashion sia dato dal dettaglio che sia un bottone o un polsino reversibile ma che sia una moda “portabile”. Di certo le grandi occasioni possono richiedere abiti particolari, ma uno smoking non è sempre attuale e di moda nonostante abbia tantissimi anni di vita? E’ all’uomo reale che la moda maschile dovrebbe ispirarsi e regalare proprio questi ultimi una collezione in cui sia possibile identificarsi e che possano essere interessati ad acquistare. La moda da passerella resta comunque un sogno per pochi e per fortuna i nostri uomini la seguono nella misura in cui sia possibile portarla.

Non mi resta che chiedervi un parere in merito alla vostra idea di moda maschile!

  uomo abbigliamento uomo missoni zara uomo

Commenti