SAN VALENTINO D’AMORE!

Scrivo in rosso…il colore dell’amore, quello immenso che provo per mio marito, che ieri sera è rientrato dal lavoro con un pacchetto solo per me! Vorrei spendere due parole, che spero non risultino pesanti in un contesto come quello di un blog essenzialmente di moda, per parlare delle donne. Ieri è stata la giornata mondiale contro la violenza sulle donne e spero davvero che qualcosa possa cambiare! Non posso credere che in un mondo che dovrebbe definirsi civile ogni 3 minuti una donna muore per mano di un uomo violento. Spero di riuscire ad insegnare a mio figlio non solo che le donne vanno amate e rispettate ma che la violenza,in ogni sua forma e verso chiunque, non porta niente di buono mai. Io non posso credere di dovermi ritenere fortunata perchè ho accanto un uomo meraviglioso che mi ama e mi rispetta, insomma questo dovrebbe essere la normalità! Le donne non dovrebbero avere paura nel conoscere un uomo, non dovrebbero difendersi proprio da questi, ma da essi essere difesi. Detto questo… riprendo un tono scherzoso per farvi vedere cosa mi ha regalato mio marito per San ValentinoDSC_0227:

E’ una borsa Desigual da colori vivaci, porta due manici e la tracolla regolabile. Al tatto ho constatato che l’ha comprata in saldo ( poco male) perchè è di stoffa e non di fibre di cotone come l’altra che ho comprato nello store a Barcellona nel San Valentino di 3 anni fa. Questo è un marchio che io amo molto, lo trovo molto giovane e assolutamente attuale. Desigual si riconosce alla prima occhiata perchè la fantasia rimane sempre la stessa anche nei cambi di colore e di geometria. Vanta una mare di imitazioni e quando un marchio viene imitato vuol dire che funziona.

Passiamo agli altri regali… come vi ho già accennato più di una volta io lavoro in una libreria e lo stesso lavoro ( con qualche grado in più) lo fa anche mio marito e questo significa una casa piena di libri che adoriamo, io poi sono particolarmente legata ai libri e sono restia a prestarli mentre mio marito trova che un libro dopo averlo letto vada donato affinchè tutti possanoDSC_0228 beneficiarne, secondo lui la cultura non si deve pagare! Così ho ricevuto un libro che trovo stia benissimo nella mia nuova borsa. Il titolo è Mancarsi e l’autore è il mastodontico Diego De Silva. Purtroppo non ne posso ancora parlare perchè non l’ho ancora cominciato ma posso assicurarvi che De Silva è uno scrittore meraviglioso che scrive benissimo e sono sicura che se acquisterete il libro( costa 10 €) non ve ne pentirete.  

Le sorprese per me non erano ancora finite perchè ho ricevuto anche un nuovo charm per il mio bracciale Pandora ed è proprio l’ultimo che vedete DSC_0232alla vostra destra, quello rosso e blu in vetro di murano. Io lo trovo adorabile e soprattutto mi piace l’idea del contrasto di colore con gli altri charms ed è bello legarlo a questo San Valentino! In ultimo, ma non per ultimo, ho ricevuto anche una ricarica sulla prepagata per fare qualche piccolo danno on line! Poi vi faro vedere cosa  ho acquistato.                                                                                                         

Commenti

  • Pingback: Aspettando Asos « iltoccoglam()

  • i libri non si prestano!!! dovrebbero fare una legge su questo…non ho mai prestato un libro e quando mi dicono che sono materialista rispondo ” non sono materialista, sono odorista..l’odore che emana un libro dopo che lo hai letto è qualcosa di unico e imprestabile…specie se poi non ti ritorna indietro!!!” quello di De Silva mi manca, ho letto tutti gli altri e mi sono piaciuti molto!!!! anche io voglio lavorare in libreria, è il mio sogno da quando ero piccola…peccato che nella mia città c’è ne sia solo 1 ggrrrrrrrrrrrr (commento prolisso…ma la sera sproloquio molto!!!)

    • Ciao, mi piacciono i commenti lunghi in special modo quando sono intelligenti ed utili come il tuo. Prova a portare il curriculum di tanto in tanto…io ho cominciato da assidua frequentatrice della libreria, parlavo spesso con la responsabile, insomma mi sono fatta conoscere e quando si è liberato un posto è stata lei a chiedermi di fare un colloquio col capo area e mi è andata bene!passo dal tuo blog! Torna quando vuoi e grazie!

  • Pingback: Assaggio di primavera |()