Ovs card…pensateci prima!

Immagine

Ne vogliamo parlare?Dunque proprio ieri entro in Ovs per una commissione ad un’amica. Prendo ciò che devo e mi avvicino alle casse.Sulla parete alle spalle dei cassieri campeggia, enorme, la suddetta card in versione classica e in versione student. Chiedo al cassiere se posso averla e lui mi dice di si e mi dice anche che se dò la mia mail e il numero di cellulare ( che però non ho lasciato) la pago 3,50 € altrimenti ne costa 5. Dico, ovviamente, di si ed ecco fatto lui mi dà il modulo da compilare. Alla mia richiesta di sapere come funzionasse la tesserina mi risponde che mi darà una brochure informativa,<<va bene>> gli dico. Mentre vado via leggo assieme a mio marito come funziona la tessera ed ecco svelato l’arcano! In quel momento capisco perchè il cassiere abbia evitato totalmente di informarmi sul funzionamente della card. La tessera funziona così: ogni 400 punti che si accumulano si ottiene uno sconto del 10% sull’acquisto successivo, se se ne accumulano 600 si ottiene uno sconto del 20%, se infine se ne accumulano 1000 si ottiene uno sconto del 30%. Detto in soldoni vuol dire che bisogna accumulare punti per 400 € per avere un buono sconto del 10% da scalare sulla spesa successiva ( entro due mesi però). Per cui se si decide di comprare una borsa da 25 € si avrà un fantastico sconto sulla borsa di ben 2,50 centesimi, calcolando che la tessera costa almeno 3,50 centesimi vuol dire che per avere lo sconto abbiamo dato noi a loro 1 euro! Certo, se decidiamo di comprare qualcosa del valore di 200 o 300 euro è normale che lo sconto è più sostanzioso ma bisogna sempre ricordarsi che la tessera non è gratis e che per arrivare a delle soglie di sconto ci fanno spendere tanti soldi. Diciamo la verità spesso 400 € è quanto spende un’intera famiglia in un anno in abbigliamento! Non so perchè ma mi sono sentita presa in giro. Io credevo che la tessera, visto che non era gratis, desse diritto ad uno sconto immediato in cassa, magari per le soglie maggiori di 50 €. Così, invece, mi sono ritrovata a non poter scegliere se sottoscriverla o no perchè il cassiere non ha voluto informarmi ed io, che credo sempre alla buona fede delle persone, non ho pensato che dietro ci potesse essere solo ed esclusivamente una raccolta punti difficile da raggiungere ( si perchè io non spenderò mai 400 € da Oviesse essendo una che gira molto per negozi!). In più andando sul sito dell’azienda ho scoperto che per chi sottoscriveva la tessera c’era, in regalo, un buono sconto da 5€ a fronte di una spesa di 50€ ma a me non l’hanno dato. Ditemi, cosa ne pensate?

Commenti

  • anitaliangirl

    Penso che siano stronzate belle e buone. Io gliel’avrei tirata dietro quella tessera. E poi nessuno spende 400€ da ovs.