Lush, profumo di buono!

La settimana scorsa sono stata invitata all’apertuna del nuovo negozio Lush a Napoli. L’inaugurazione era prevista per il pomeriggio di venerdì scorso mentre solo per alcune blogger è stata fatta un’apertura speciale di mattina affinchè potessimo avere le giuste attenzioni e scoprire tutti i mondi di cui è composto Lush! 

Un evento ben riuscito in cui Lush ha saputo valorizzare il nostro lavoro di blogger e soprattutto capire che la rete è indispensabile per lanciare un messaggio e comunicare con le blogger può aiutare. Lo staff di via Toledo era preparato ed attento, hanno risposto egregiamente a tutte le nostre domande dimostrando attenzione per noi e per i prodotti che ci illustravano. Le ore sono passate via veloci tra un sapone da provare ed un talco da sentire. Mi sono lasciata ammorbidire la pelle da creme delicate e profumare da tonici cristallini.

Ho scelto un trattamento per il viso da provare subito e sono rimasta sbalordita dal miglior prodotto Lush ossia lo struccante Non ti scordar di me composto da olio di mandorle e cera d’api, delicato e assolutamente efficace. Non ne voglio parlare in maniera estesa perchè voglio dedicare un post ai prodotti ricevuti in questo giorno speciale.

L’universo Lush è davvero immenso, ogni tipo di prodotto beauty è assolutamente fatto a mano e la maggiorparte sono fatti senza conservanti. Lush ha molto a cuore la salvaguardia dell’ambiente e per questo è stato pioniere nel proporre ai propri clienti i prodotti senza l’utilizzo di scatole o di plastica. Anche i vasetti che vedrete nelle foto sono fatti in materiale riciclabile.

Entrare in un negozio Lush e scegliere un sapone da regalare, deciderne il peso, vedere lo staff che pesa il prodotto, aggiungere un talco “mutandine di seta”  è davvero affascianante. Chiudo ringraziando la mia bellissima guida Annika che mi ha introdotto e fatto innamorare del profumato mondo di Lush.

DSC_0326 DSC_0328 DSC_0332 DSC_0335 DSC_0336 DSC_0339 DSC_0342 DSC_0349 DSC_0355 DSC_0360   DSC_0364 DSC_0366 DSC_0387 DSC_0393

Commenti